Home Page
Avvisatore Marittimo del porto di Livorno
       

Login con certificato
Notizie storiche

Note storiche sul porto di Livorno
Il primo documento storico su Livorno e' "l'atto di Nonantola" col quale la contessa Matilde cedette Livorno e le sue dipendenze all'Opera del Duomo di Pisa (1103) : qui inizio' il dominio pisano su Livorno; ed e' con questo nome che e' ricordato come piccolo villaggio a difesa e fortificazione del vicino porto pisano; in precedenza il luogo era noto col nome di Cala Labrone.
 
Il faro principale di Livorno, costruito tra il 1302 ed il 1305 ,autentico monumento medioevale,che probabilmente serviva come punto di atterraggio per il vicino Porto Pisano fu opera, si presume, di Giovanni Pisano e distrutto da eventi bellici durante gli anni quaranta fu fedelmente ricostruito. Venduto ai Visconti nel 1399 Livorno ,dopo una parentesi francese fu ceduto dal maresciallo Boucicalt ai genovesi che ne tennero dominio,unitamente al porto pisano, per quattordici anni fino al 1421 anno nel quale il possesso di Livorno passo' per 100.000 fiorini d'oro ai fiorentini.
Soltanto alla meta' del 1500 con Alessandro e soprattutto Cosimo I de' Medici le sorti di Livorno mutarono improvvisamente: una serie di provvedimenti amministrativi e tributari e di privilegi per i naviganti, costituirono la prima fase del porto franco ed attirarono presto traffici da molti altri porti stranieri e nazionali. A questo sviluppo commerciale si accompagno' naturalmente un sempre maggiore ampliamento del porto e dei quartieri cittadini: dal 1530,in seguito al crescente interramento del porto pisano, Cosimo I de' Medici dette inizio ad un programma per trasformare Livorno nel massimo porto del nuovo stato mediceo.
Fortezza Vecchia
La Signoria dei medici, succeduta al governo di Firenze, ebbe particolare cura nell'ampliamento e fortificazione di Livorno:nel 1534 fu ultimata la Fortezza Vecchia,opera di Antonio da San Gallo, fatta erigera da Alessandro de Medici a difesa del nuovo scalo; nel 1573 fu completata la costruzione de canale navigabile che unisce Pisa a Livorno; nel 1591 Ferdinanando I de Medici ordino' la sistemazione di un'ampia darsena dove si estendeva una malsana palude ed il lavoro fu portato a termine con energia e rapidita' eccezionali; nel 1593, con la cosiddetta "Costruzione Livornina", i Medici concessero piena liberta' di residenza, traffico e culto agli immigrati con l'immediata conseguenza che migliaia di esuli, specialmente greci ed ebrei,spagnoli e portoghesi, popolarono Livorno. Va ricordato che nel 1560 gli abitanti di Livorno erano appena 800 circa e che nel 1609 raggiunsero il numero di 8.200.
 
 
Ferdinando I de' MediciII Granducato di Ferdinando I de Medici (1587-1609) segnò l'inizio di una attività edilizia e monumentale che trasformò Livorno in centro cittadino; questo periodo vide sorgere nel 1690 la fortezza Nuova e le mura della città a forma pentagonale ad opera di Bernardo Buontalenti. Nel 1620 con la costruzione del Molo Mediceo venne creato il nuovo bacino che Porto Mediceo che ampliò notevolmente le capacita' dello scalo fino ad allora limitato alla Darsena Vecchia. II sistema del deposito franco delle merci trasportate, che sviluppandosi portò alla realizzazione nel 1675 di un vero portofranco, segnò l'nizio della grande prosperità commerciale di Livorno quale vero scalo e mercato internazionale.
 
 La qualita' di Porto Franco fu persa da Livorno con l'annessione all'italia nel 1860. Nel 1852 iniziò la costruzione delle imponenti opere foranee per l'allargamento verso I'esterno del porto e la sua difesa dagli elementi meteorologici dal II, III e IV quadrante. La diga Rettilinea e la grandiosa diga curvolinea, ultimate nel 1858, la diga della Vegliaia a sud fu completata nel 1900 mentre le dighe del Marzocco e della Meloria vennero realizzate nel 1908. Nel 1924 iniziarono i lavoro del Porto Industriale completato nel 1940 a compimento dell'aspetto generale attuale del complesso portuale livornese


 
 
  © Copyright 2007 - SHIPINFO - Avvisatore Marittimo del porto di Livorno -
Partita Iva 00382560498
Sviluppato con  Java-SUN logo